giovedì 17 gennaio 2008

Che vino abbiniamo agli Spätzle?

Spätzle, versione al burro fuso



Domani sera siamo a casa di Bettina e Wilmar per una cena a base di Spätzle, gli gnocchetti all'uovo bavaresi. Bettina ne preparerà due versioni: i Käsespätzle (quelli al formaggio, qui emmental, per i pochi frequentatori del blog che come me non hanno dimestichezza con il tedesco) e quelli con crauti e pancetta (non so se siano i Kräutern-Spätzle, ma non credo), in pratica una versione con pasta del famoso Choucroute alsaziano.

Nostro unico compito è quello di portare del vino.

Orbene, nonostante un'assidua ricerca su internet su siti in ogni lingua, non ho trovato nessuna indicazione che potesse aiutarmi. Mi sono prontamente rivolto al sommelier più divoratore del globo terracqueo, e cioè Mirio. (Ogni tanto mi metto nei suoi panni, e mi immagino come ci si possa sentire a ricevere i ben strani messaggi che gli mando io a volte dopo settimane di silenzio. A dire il vero un'idea ce l'ho, visto che lui fa lo stesso con me.)

Mirio mi ha dato utilissime indicazioni, che tra l'altro andavano nella direzione da me già intrapresa. I padroni di casa di domani sera suggerivano un bianco o un rosso leggero.

Scarto il rosso (attenzione, non così scontato. L'unico accostamento da me trovato in rete suggeriva addirittura un Marzemino. Ma al solo pensarlo mi si accapponavano le papille) e vado su un bianco robustello e profumato.

Un Gewurztraminer alsaziano, 13%.




Vedo sull'etichetta che è tra l'altro suggerito con i formaggi saporiti, in più viene dall'Alsazia come l'abbinamento crauti-pancetta, per ultimo non ne hanno altri in negozio, e mi butto.

Spero ardentemente che questo post contribuisca a eliminare una tra le poche gravi lacune presenti nel web, e aiutare altri volenterosi ancorché imberbi amanti dei piaceri della tavola come me.


E chi più ne ha più ne abbini.

8 commenti:

Giusi ha detto...

Si chiamano Sauerkraut Spätzle! :-) E ricordo al mio distratto compagno che l'idea della serata è nata parlando di come si fa la pasta!
Insomma, cuciniamo anche noi :-)))

Giusi ha detto...

P.S. La replica della serata in versione italiana sarà "tortelli di zucca mantovani", non appena riuscirò a reperire un barattolo di mostarda mantovana (quella con le mele soltanto). Oh, al limite la facciamo noi, la mostarda. Ci sarà pure qualcuno che vende la senape a gocce :-(((

lilì ha detto...

Incredibile quanto, a seconda della regione o addirittura della provincia, ciascuno abbia un'idea completamente diversa di mostarda :-) Non conoscevo quella mantovana, come mostarda lombarda immaginavo solo quella cremonese con frutta di ogni tipo (compreso il terribile mandarino che aveva fatto dire a un mio amico di Roma, paonazzo e con le lacrime agli occhi: "ma la danno ai rave sta roba?" ;-))) Comunque, a proposito di tortelli di zucca, qua stiamo per farli! non abbiamo neanche rimesso via la macchina dei tortellini, è preoccupante... Comunque dai, ricordiamoci di tutte ste cose quando verrò a trovarvi :-) Sul vino non farò il difficile perché - letteralmente - a occhi chiusi non distinguo il bianco dal rosso. Però mi è venuta voglia di Spätzle, quasi quasi domani sera vado a strafocarmi al bavarese che c'è a Bg. Guten Appetit!

Anonimo ha detto...

I tortelli di zucca di Giusi sono una prelivbatezza da veri gourmet,
ahi ahi ahi che acquolina.
:-)
Poi, il colore arancio della zucca, quant'é bello?
Kla
Ps: Si dice che Dante, vedendo Virgilio, si sia ricordato prima dei tortelli di zucca che non del poeta, tanto che, dalla fame, incovò la celeberrima...."Mantua...!"

lilì ha detto...

Ohohoh, non lo sapevo! allora G sai cosa cucinare quando verrò a trovarvi, poi devo lasciare un po' di posto nel pancino per i dim sum ;-)

Giusi ha detto...

per i DIM SUM c'è sempre posto, dai! quasi quasi domenica a pranzo andiamo al ristorante thai, è un po' che manchiamo ;-)

Giusi ha detto...

ah, non sono riuscita a trovare la mostarda mantovana, ma quella di viadana, con le pere. boh, potrei provare una variante. vedremo.

Davide ha detto...

Per la cronaca: l'abbinamento lasciava molto a desiderare. In effetti il Gewurtztraminer Alsaziano da noi acquistato era ben diverso da quello che mi aspettavo. In pratica un vino dolce :( . Mah, misteri dell'etichetta.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails