giovedì 30 maggio 2013

vår ruset



avevo già parlato della corsa di primavera quattro anni fa.

ecco, no, non ho partecipato nemmeno questa volta. però ci sono andata per incoraggiare due amiche, maria letizia e valentina, che invece si sono messe in gioco. e mi è piaciuto molto, sottofondo musicale a parte...

non sono sportiva, non lo sono mai stata, anche grazie a tutti gli insegnanti - di nuoto, ginnastica, tennis, pallavolo, karate, hockey su prato, eccetera; non si può dire che non ci abbia provato! - che ho avuto durante l'infanzia e l'adolescenza e che invece di insegnare la propria disciplina pensavano solo a urlare... solo i maestri di equitazione, danza e yoga facevano eccezione.

insomma, lo sport non mi piace granché, però a volte mi emoziona. e molto.

come in questa occasione. 

mi sono messa in un angolo del percorso a scattare fotografie e quello che mi è passato davanti è un fiume di donne di ogni età e condizione fisica, un continuum di passi e respiri che si accavallavano nel silenzio, un vento di aria calda di corpi. qualche sorriso. infinite smorfie di fatica.


non so quanto durerà, ma mi è venuta una gran voglia di correre...

e magari alla prossima vår ruset mi vesto da banana anch'io!
 

4 commenti:

Marino Magnani ha detto...

Bellissime foto e bel racconto.
Ti assicuro che se inizi a correre poi non ti fermi più... l'importante è cercare anche di correre per una buona causa :o)

Un sorriso

Giusi Barbiani ha detto...

Grazie, Marino! :-)
Chissà se riuscirò veramente a iniziare...

unitalianoastoccolma ha detto...

Bellissime foto!

Giusi Barbiani ha detto...

Grazie, Federico! :-)

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails