martedì 19 febbraio 2008

istjänster

bollettino sullo spessore del ghiaccio, ovvero il servizio meteo quotidiano dei mesi invernali in svezia.


con grande delusione degli abitanti di stoccolma, orgogliosi di vivere appieno gli ambienti naturali della città anche nei mesi più rigidi dell'anno e così impazienti di misurarsi in attività sportive invernali, quest'anno il bollettino in questione si è rivelato poco utile, dato che in zona se n'è visto poco, di ghiaccio. ma durante il fine settimana il lago salmastro dietro casa nostra ha voluto farci un piccolo regalo e darci una vaga idea di come dovrebbe essere una superficie d'acqua gelata naturalmente.


anche nei canali della città si è formata qualche sottile lastra di ghiaccio, abbastanza spessa da sostenere cigni e papere che ci zampettano sopra.

ma questa non è stata l'unica sorpresa del fine settimana, trascorso felicemente con silvia e roberto. i nostri due amici hanno avuto l'onore di assistere a un paio di tormente che hanno fatto precipitare le temperature proprio mentre passeggiavamo per gamla stan e sul ponte di skeppsholmen. raffiche di neve polverizzata in un'atmosfera da fiaba.


ecco stoccolma dal giardino del municipio...


e dalla riva di skeppsholmen.


ed eccomi con silvia, entrambe congelate.

il copyright di queste bellissime foto è di silvia e roberto. GRAZIE!

8 commenti:

Silvia ha detto...

Ciao Giusina, per continuare con il meteo: sai che rientrando abbiamo scoperto che in zona Como aveva fatto più freddo che a Stoccolma? Meno sei ieri notte, da non credere. Però la tormenta davanti al municipio resta imbattibile :o)
Grazie ancora a te e Davide per l'ospitalità, è stato bello scoprire Stoccolma con voi! A presto!

Giusi ha detto...

:-)))))))))))))))))))))))))))))))))))

lilì ha detto...

Ciao Silvia, che bel weekend avete fatto! quando avrò voglia di prendere freddo nel grande nord avrò l'imbarazzo della scelta tra Svezia e Finlandia 8-)

Silvia ha detto...

Ciao Lo, sì, bel weekend davvero! Per il freddo, se vuoi prenderlo davvero ti conviene sbrigarti o aspettare l'inverno prossimo... ormai anche la Svezia non è più quella di una volta ;o)

lilì ha detto...

Sì, aspetto il prossimo inverno, intanto cerco una pelliccia di orso bianco in saldo ;-)

Silvia ha detto...

puoi provare anche con la renna... c'erano delle pelli nella tenda sami a Skansen e sul sedile del battello e sembravano molto morbide e calde! [anche se le pellicce mi fanno sempre un po' impressione... e però metto il piumino, povere oche! vabbè...]
se trovi quella di orso bianco poi mandami una foto, son curiosa ;o) ciaooo!

Giusi ha detto...

Dai, chissà mai che il prossimo inverno non tornino a ghiacciare tutti i canali. Così vediamo i rompighiaccio in azione! L'anno scorso li hanno dovuti usare. Questo è stato un inverno atipico, molto mite. Come quello del '89, ci dicevano. Speriamo sia davvero così, solo un inverno più caldo degli altri...

lilì ha detto...

Silvia non preoccuparti, prenderò la pelliccia di un orso bianco morto di vecchiaia :-) Comunque non vedo l'ora di andare a Skansen, ad agosto me l'ero perso!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails