giovedì 24 novembre 2011

Impressioni – mostra d'arte e fotografia di Simone Caldognetto, Giusi Barbiani e Josephine Öhrn

Eh sì, avete letto bene! Quale migliore occasione per riprendere in mano il blog, dopo così tanto tempo?

Alcune foto di Giusi saranno presto in mostra a Stoccolma, e nientemeno che al prestigioso Istituto italiano di cultura. Insomma, sono molto contento! :))))))) Si capisce che sono contento?


L'inaugurazione sarà questa domenica, il 27 Novembre, alle ore 14.00, in occasione di una festa per celebrare i 150 anni dell'Unità d'Italia organizzata dall'associazione AAIS, che ha fatto partire la cosa. Siete tutti invitati! (vabbè, chi sta a Stoccolma ha già ricevuto da tempo inviti su Facebook e via email, e chi è invece in Italia, per quanto possa volere bene a Giusi, non vedo probabile riesca ad esserci. Ma io invito tutti lo stesso! Anche l'adesione spirituale è bene accetta :) ).

Giusi è molto emozionata, tesa ma anche felice (anche se forse adesso non si vede tanto ;) ). Insomma, la prima mostra non si scorda mai, no?! Le sue foto saranno esposte insieme alle xilografie, (una tecnica tutta particolare) di Simone Caldognetto, artista diplomatosi a Brera e con al suo attivo varie mostre in Italia e all'estero. Mi piace molto il suo lavoro, e trovo che alcune tra le foto più riuscite di Giusi, quelle che rimandano all'astratto, abbiano vari punti di contatto con l'immaginario di Simone.

Assieme a loro, anche Josephine Öhrn, una giovane fotografa diplomata a Stoccolma. Devo purtroppo ammettere che non conosco tanto il suo lavoro... mea culpa... :( Mi dicono che è molto brava, ma non ho link o altre informazioni da darvi. Appena trovo qualcosa di più, prometto che aggiorno il post.

Ha curato il tutto il caro amico Samuele Caldognetto, fratello del già citato Simone nonchè mio regista teatrale :)))

Io che fotografo Giusi che fotografa. La foto che sta scattando sarà esposta Domenica. Sul serio... allora non lo sapevo...! :)

La mostra rimarrà fino al 15 dicembre, e l'ingresso è gratuito.

Solo per l'inaugurazione, che come detto avverrà durante la festa AAIS di domenica, è previsto un biglietto di ingresso, che è poi l'ingresso alla festa, di 70 corone. Per chi proprio volesse venirci a salutare in quel giorno :)), il programma della festa prevede un concerto di piano e voce con le più famose arie d'opera italiana (André e Desirée Baraula), musica leggera d'autore italiana (Lucky Luciano), interventi sulla storia dell'unificazione d'Italia, e in più un panino e un bicchiere di vino, per non farsi mancare niente.

Altrimenti, se vi va avete comunque tempo fino al 15 dicembre, o dopo quella date potete passare a farci un saluto a casa, dove le troverete molto probabilmente esposte.

Insomma ringrazio l'AAIS, Samuele e Simone, e anche me stesso per avere sfidato le potenziali ire di Giusi che di sicuro mi rimprovererà per questo post con parole tipo: ”Ma dai che poi sembra che mi creda chissà chi!!!”. Chi conosce Giusi sa che andrà probabilmente così. Ma io mi porto in avanti preparando un'omelette coi funghi che dovrebbe riequilibrare le cose.

E Magellano sta a guardare.


6 commenti:

orma ha detto...

Congratulazioni!
In bocca al lupo!
Che peccato nopn poter venire...
VOGLIO VEDERE LE FOTOOOOOOOOOOOO!
Una coccola a Magellano, noi ora abbiamo un Tiger (un mezzo levriero e tutto il resto).
Un abbraccione

Anonimo ha detto...

Oh yeah! Complimentoni anche da me, peccato non esserci!
A presto
L

lo smilzo e signora ha detto...

complimenti! peccato non sia stata fatta giorni fa quando noi eravamo li con voi,ci sarebbe piaciuto tanto.Facciamo formale richiesta di vedere le foto esposte al più presto.Salutoni.

Anonimo ha detto...

Anche a me piacerebbe molto essere lì con Giusi. ma sai che è come se lo fossi. Un grande in bocca al lupone...
Mami

Morgaine le Fée ha detto...

Complimenti, intanto!
le foto vorrei vederle anch'io, non vengo spesso a Stoccolma, e attualmente mi é proprio impossibile muovermi.
Potresti mettere su un sito profescional :)

Giusi ha detto...

Grazie mille a tutti quanti! Le foto rimaranno all'Istituto di Cultura di Stoccolma, un edificio progettato da Giò Ponti, con bellissimi arredi dello stesso designer e architetto, fino al 15 dicembre. Insomma, un grande onore! Ringrazio Simone per avermi voluta con sé in questa piccola avventura, mi sono divertita da matti, nonostante le ansie... Sto creando un sito che accoglierà anche le foto esposte. Grazie ancora e a presto!!!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails