giovedì 5 luglio 2007

destination gotland...

hej där,
hur står det till?
il mio primo corso di svedese è ormai terminato da un paio di settimane, e purtroppo non ne potrò seguire altri se non dopo l'estate.
il mio gruppo di studio si è dileguato, chi in grecia, chi in portogallo, chi sulle spiagge intorno al drottningholms slott, sul mälaren, o quelle dell'arcipelago...
noi siamo in partenza per l'isola di gotland - che non c'entra niente con l'arcipelago di cui parlavo - con tanto di libri per bambini, che raccontano di conigli in cerca della luna... var är du, måne? eh, si dovrà pur incominciare a leggere qualcosa in versione originale, no?
gotland, dicevo. arriveremo nella cittadina medievale di visby domani pomeriggio, sempre che ci diamo una mossa a preparare gli zaini, e nei giorni successivi ci spingeremo fino all'isola di fårö, famosa per i suoi raukar, formazioni rocciose modellate da millenni di acqua e vento.
e chissà che non si incroci ingmar bergman, che ci vive da non so quanti anni... folgorato dalla luce dell'isola. a proposito, devo chiedere al mio compagno di avventure di organizzare una retrospettiva dei film del regista, perché a questo punto è d'obbligo.
mmh, mi viene in mente che uno degli ultimi spettacoli visti, acclamato da una folla di italiani, anche loro espatriati e riunitisi qui da noi, nei nostri accoglientissimi 40 metri quadri, è tel chi el telùn dei mitici aldo, giovanni e giacomo. credo che le risate siano arrivate anche dall'altro capo del campus! ahhh, gli italiani all'estero...
alcuni, non solo italiani, sono in partenza, purtroppo. e non per l'estate soltanto.
odio gli addi e non ci ero più abituata... meglio pensare a gotland, ora!
dobbiamo ancora capire come arrivare al porto di nynäshman e recuperare i picchetti per la tenda. due cose da niente, direi...

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails